Jamal erede di Messi mette ko la Francia e porta la Spagna in finale: le pagelle
Top

Jamal erede di Messi mette ko la Francia e porta la Spagna in finale: le pagelle

I francesi erano passati in vantaggio ma non hanno retto l'urto degli spagnoli bravi sia come singoli e sia come squadra. Mbappé: chi l'ha visto?

Jamal erede di Messi mette ko la Francia e porta la Spagna in finale: le pagelle
Preroll

redazione Modifica articolo

10 Luglio 2024 - 00.09 Culture


ATF

di Francesco Tunda

SPAGNA (4-3-3):

23- Unai Simon – 6+ Non ha colpe sul goal preso a freddo. Attento nei rari attacchi francesi. Da lui partono alcuni palloni direttamente per il centrocampo.

22- Jesus Navas- 6+ Bene. Peccato per quel cartellino giallo preso per fallo su Rabiot. Giallo e leggera zoppia lo portano alla sostituzione.

4-Nacho- 7- Bene nel difendere contro un attacco quello francese spuntato.

14-Laporte- 7+ Domina al centro della difesa con una precisione davvero invidiabile. Si permette, specie nel secondo tempo, di scedere tranquillamente verso la difesa avversaria.

24-Cucurella- 7+ Spinge con costanza sulla fascia sinistra e dialoga spesso con Nico. Riesce ad abbassare i fischi con i quali è accolto dal pubblico tedesco per gran parte della gara.

10-Olmo- 8 Un gran goal. Manda ai matti i centrocampisti francesi e si mostra come magnifico trequartista. E pensare che all’inizio dell’Europeo era considerato una riserva.

16-Rodri- 8 Decisivo nel centro campo, nel primo tempo giocate di grande pregio stilistico e nel secondo tempo è attento a non permettere ai francesi di non pungere.

Leggi anche:  Olimpiadi, cerimonia d'apertura venerdì 26 luglio

8-Fabián Ruiz- 7+ Fa girare la palla sia negli spazi stretti che nei passaggi filtranti verso le veloci punte. Grande partita.

19-Yamal- 10  Che dire. Aveva sei mesi quando il ventenne Messi lo teneva in braccio: la foto ha fatto il giro dei social. Era ovunque, a destra e a sinistra, in difesa. Dalla fascia si spostava spesso al centro per evitare una marcatura stretta. E che dire, infine, del goal capolavoro?

7-Morata-7– Nulla di eccezionale come centravanti ma decisivo nel contrastare gli avversari. Un capitano, un uomo squadra.

17-Nico Williams-7 Scambia spesso la fascia con Jamal e dialoga sulla con l’onnipresente Cuccurella. I suoi guizzi sono talentuosi e fruttuosi.

All.: De La Fuente- 8 Non ha sbagliato nulla. So è fidato dei giocatori che aveva allenato anche nelle giovanili. Azzecca i cambi (a partire da Vivian)e sostiene con tranquillità la squadra.

FRANCIA (4-3-3)

16-Maignan- 6– Non ha colpe sui due gol; tenta lanci lunghi per saltare il centrocampo. Strepitosa uscita nel secondo tempo con il rischio di farsi male.

Leggi anche:  Lazio, 20 anni di presidenza di Lotito: le critiche giuste e quelle ingiuste

 5-Koundé-5 Troppo spesso non capisce i cambi di fascia degli esterni spagnoli che gli fanno girare la testa. Nulla di eccezionale.

 4-Upamecano- 5 Non riesce a controllare gli attaccanti spagnoli nei momenti decisivi e non spinge la squadra in avanti. Partita grigia.

 17- Saliba- 5 Nulla di eccezionale come quasi tutti i suoi compagni. Tenta qualche sortita ma senza produrre effetti efficaci.

 22-Theo Hernandez- 7 Uno dei più positivi e credibili tra i galletti, spinge sul suo lato e copre in difesa. Jamal lo aggira spesso, spostandosi però al centro dove i centrocampisti e i difensori non fanno muro

 13-Kanté-6- Spinge ma senza verve. Non è il giocatore che in altre partite abbiamo ammirato.

 8-Tchouameni-5 Parte bene ma si fa irretire dal centrocampo spagnolo. Partita grigia, anche la sua.

 14-Rabiot- 4 Era partito davvero bene ma però deve aver molto sentito il fallo subito. Da quel momento ha perso peso e qualità. Si fa saltare da Jamal in occasione del goal.

 11-Dembelé-4 Tanta buona volontà e tanti spunti veloci. Tanto fumo ma poco arrosto. Mette buone palle al centro, dove non c’è nessuno.

Leggi anche:  La Spagna batte l'Inghilterra e vince con merito il suo quarto europeo

 12-Kolo Muani- 4 Spesso bloccato sulla tre quarti. Non ha dato un grande contributo anche se ci ha messo tanta buona volontà.

 10-Mbappé- 3 Qualche gioco da circense ma nulla di concreto. Non è stato lui la vera stella del torneo. Dall’inizio a questo triste final.

All.: Deschamps. 4 E’ stato un gran giocatore e un grande allenatore. Nel passato. In questo torneo ha puntato troppo sulla fisicità e sulla difesa. Scelte sbagliate nella formazione di stasera anche se chi è subentrato non  ha fatto meglio degli undici iniziali, tranne Barcola . Vedi Griezmann che era stata l’unica fonte di gioco nelle partite passate.  

Native

Articoli correlati